Gli anni dell’adolescenza sono stati definiti gli ‘anni stretti’, perché l’adolescenza è quel periodo della vita che si configura come un momento di passaggio, complesso ma necessario, affinché i ragazzi possano accedere al mondo degli adulti.
Negli ultimi anni, e soprattutto a seguito della pandemia da Covid-19, le sfide che gli adolescenti hanno dovuto e devono affrontare sono molto cambiate, poiché la società in cui sono immersi oggi è completamente mutata rispetto al passato.
Lo sportello vuole rappresentare uno spazio di ascolto per accogliere le richieste e le problematiche riferite dai ragazzi e dagli adulti di riferimento, con l’obiettivo di promuovere la cultura del benessere psico-sociale e aumentare le risorse individuali attraverso l’insegnamento di strategie di coping e di problem solving.

Cosa offre lo sportello

Per ragazzi tra gli 11 e i 18 anni (dalla prima media al quinto superiore)

  • Consulenze individuali per offrire uno spazio di ascolto per affrontare problematiche personali, relazionali affettive, familiari e scolastiche.
  • Consulenze di gruppo su tematiche varie di interesse per i ragazzi (affettività e sessualità consapevole; tabacco, alcool e il consumo di sostanze stupefacenti; identità, percezione di sé e autostima; relazioni: amici, fidanzati, genitori; servizi del territorio).

Per genitori e adulti di riferimento (docenti, educatori, ecc…)

  • Consulenze individuali per offrire uno spazio di ascolto per la gestione di problematiche relative all’adolescenza.
  • Consulenze di gruppo su tematiche relative alle sfide dell’adolescenza (la gestione dei conflitti e la comunicazione assertiva; difficoltà scolastiche, inclusione e abbandono scolastico; le nuove sfide dell’adolescenza legate al mondo virtuale; i comportamenti trasgressivi in adolescenza; i fattori protettivi familiari, sociali e i servizi del territorio).

Quando e dove

Dal 2 novembre il giovedì in orario 15.00-20.00 a Officina Giovani negli spazi del PGE-Informagiovani.

Come funziona

Il servizio è gratuito su appuntamento da richiedere tramite mail puntogiovani@comune.prato.it o telefono 0574-1836741. 

Per l’accesso allo sportello AscoltaGiovani è necessario per i minorenni la sottoscrizione del consenso da parte di entrambi i genitori scaricando e compilando un modulo portale giovani .